Prenotazione OnLine
Arrivo: Notti:
Adulti: Bambini:

Piazza dei Cavalieri

Seconda solo alla più celebre Piazza dei Miracoli, Piazza dei Cavalieri a Pisa è stato uno dei centri civili più importanti della città e ancora oggi ne ospita uno dei poli culturali per eccellenza, quella Scuola Normale di Pisa celebre nel mondo per la qualità dei suoi insegnamenti.

Nel Medioevo per Pisa Piazza dei Cavalieri incarnava l’agorà cittadina, ed era perciò sede di numerosi palazzi adibiti alla gestione della città: nel Palazzo dell’Orologio abitava ad esempio il Capo del Popolo, mentre sempre nei pressi vi è la Torre della Muda, celebre per essere stata la tomba del Conte Ugolino, protagonista di uno dei passi più famosi della Divina Commedia.
Nel Rinascimento la piazza cambiò destinazione d’uso al momento della fondazione dell’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano papa e martire, di cui divenne sede per ordine papale.
Fu Giorgio Vasari, uno dei nomi più noti per gli amanti della storia dell’arte italiana, a mettere mano alla fisionomia della piazza per adattarla al suo nuovo compito.

Fu all’epoca che venne eretta la Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri, sulle rovine della chiesa di San Sebastiano alle Fabbriche Maggiori, al cui interno è possibile ammirare pregevoli opere come la Natività di Cristo del Bronzino e il bellissimo altare maggiore opera di Giovanni Battista Foggini.
Palazzo della Carovana, che invece doveva essere la base dell’Ordine, è oggi la sede della Scuola Normale di Pisa, e al proprio interno ospita ancora numerosi pregevoli affreschi e tele del Cinquecento di Giovan Battista Naldini, Francesco del Brina e Carlo Portelli.